Il topo mutante femmina ha subito un programma di sviluppo leggermente alterato nel cervello per assomigliare ad un cervello maschile in termini di preferenze sessuali”, ha detto il professor Chankyu Park del Korea Advanced Institute of Science and Technology a Daejon, Corea del Sud, che ha guidato la ricerca. I suoi più recenti risultati sono stati pubblicati sulla rivista BMC Genetics, il 7 luglio 2010. Un altro studio ha trovato che manipolando un gene nel moscerino della frutta (Drosophila), sembra possibile indurre un comportamento omosessuale. Tuttavia, in aggiunta a comportamenti omosessuali, diversi comportamenti anomali sono stati mostrati anche apparentemente a causa di questa mutazione. Nel marzo 2011, la ricerca ha dimostrato che la serotonina è coinvolta nel meccanismo di orientamento porno sesso italiano dei topi. Uno studio condotto sui moscerini della frutta ha trovato che l’inibizione del neurotrasmettitore dopamina inibiva i comportamenti omossessuali indotti in laboratorio.

Alcune specie e gruppi selezionati vedi anche: abbinamento dello stesso sesso negli uccelli marini e il comportamento riproduttivo negli uccelli marini: accoppiamento omosessuale

Uccelli vedi anche: Lista degli uccelli che mostrano un comportamento omosessuale e comportamento sessuale animale e Uccelli. Si stima che circa un quarto di tutti i cigni neri sono abbinamenti di maschi omosessuali. Rubano nidi, o partecipano in sessioni di sesso a tre temporanee con le femmine per ottenere le uova, mandando via la femmina una volta che depone le uova. La maggior parte dei loro piccolo sopravvivono fino all’età adulta rispetto a quelli di coppie di sesso diverso, forse a causa della loro superiore capacità di difendere grandi porzioni di terreno. Lo stesso ragionamento è stato applicato a coppie omosessuali di fenicottero che crescono dei pulcini.

Milton Diamond presso l’Università delle Hawaii ha scoperto che il numero di casi di abusi sessuali su minori è sceso nettamente subito dopo che il divieto di materiale video p**** gratis sessualmente esplicito è stato revocato nel 1989. La video porno gratis (spesso abbreviata in “porno” nell’uso informale) è la rappresentazione della materia sessuale con lo scopo di provocare eccitazione sessuale. La pornografia può essere presentata in una varietà di supporti, tra cui libri, riviste, cartoline, fotografie, sculture, disegni, quadri, disegni animati, registrazioni sonore, film, video porno gratis e videogiochi. Il termine si applica alla raffigurazione dell’atto piuttosto che all’atto in sé, e quindi non comprende esibizioni dal vivo come spettacoli di sesso dal vivo e spogliarelli. I soggetti principali delle rappresentazioni pornografiche sono le modelle pornografiche, che posano per fotografie, e gli attori pornografici o pornostar, che si esibiscono in video porno gratis. Se le competenze drammatiche non sono necessarie, un esecutore in un film porno può anche essere chiamato modello. Vari gruppi all’interno della società hanno considerato rappresentazioni di natura sessuale come immorali, che provocano dipendenza e nocive, etichettandole come pornografiche, e tentando di renderle proibite per oscenità, con vari gradi di successo. Tali opere sono spesso state oggetto di censura e altre restrizioni legali per la pubblicazione, esposizione o il possesso. Tali ragioni e anche la definizione di video porno gratis speso variano a seconda dei diversi contesti storici, culturali e nazionali.

Il film porno et sesso virtuale viene comunemente consumato nelle chat room di Internet (come IRC o web chat) e sui sistemi di messaggistica istantanea. Può essere effettuato anche mediante l’utilizzo di webcam, sistemi di chat vocale come Skype, o giochi on-line e / o mondi virtuali come Second Life. La definizione esatta di film porno virtuale-specificamente, se la masturbazione nella vita reale debba avvenire perché l’atto sessuale online possa contare come sesso virtuale-è in discussione. È anche abbastanza frequente in giochi di ruolo online, come ad esempio i MUD e gli MMORPG, anche se l’approvazione di questa attività varia da gioco a gioco. Alcuni giochi sociali online come Red Light Center sono dedicati al sesso virtuale e altri comportamenti adulti. Questi giochi online sono spesso chiamati AMMORPGs. Il film porno sesso virtuale può anche essere realizzato attraverso l’utilizzo di un avatar in un ambiente software multiutente. È spesso chiamato mudsex o netsex nel MUD. Nelle varianti di TinyMUD, in particolare Muck, il termine sesso virtuale (TS) è molto comune. Anche se il sesso virtuale solo testuale viene praticato da decenni, la crescente popolarità delle webcam ha alzato il numero di partner online che utilizzano connessioni video a due vie per “esporre” se stessi l’uno a l’altro online- e ciò da all’atto del sesso virtuale un aspetto più visivo. Ci sono una serie di popolari siti web commerciali che permettono alle persone di masturbarsi apertamente di fronte alla webcam, mentre altri li guardano.

La tendenza della materia intesa come oscenità è quello di depravare e corrompere coloro le cui menti sono aperte a tali influenze immorali “. Nonostante il fatto della loro soppressione, la rappresentazioni di immagini porno erotiche furono piuttosto comuni nel corso della storia. La produzione di film porno iniziò quasi subito dopo l’invenzione del cinema nel 1895. Due dei primi pionieri erano Eugène Pirou e Albert Kirchner. Kirchner ha diretto il primo film pornografico di cui vi è traccia per Pirou con il nome commerciale “Lear”. Il film del 1896, Le Coucher de la Mariée mostra Louise Willy eseguire uno spogliarello. Il film di Pirou ispirò un genere di film osé francesi che mostrano donne spogliarsi e altri registi realizzarono che potevano ricavare dei profitti da questo tipo di porno film. I film sessualmente espliciti esposerò produttori e distributori ad azioni di tipo penale. I film venivano prodotti illecitamente da dilettanti a partire dal 1920, soprattutto in Francia e negli Stati Uniti. L’elaborazione della pellicola era rischiosa così come lo era la loro distribuzione. La distribuzione era strettamente privata. Nel 1969, la Danimarca divenne il primo paese ad abolire la censura, depenalizzando in tal modo la porno, e ciò portò ad una esplosione degli investimenti e a pornografia prodotta commercialmente.  Tuttavia, continuò ad essere vietato in altri paesi, e la pornografia doveva essere distribuita di contrabbando, e venduta “sottobanco”, o (a volte) mostrata in cineclub “Solo per iscritti”.